La rivoluzione del camino tradizionale: il bioetanolo

Uno dei sistemi per il riscaldamento dell'ambiente delle abitazioni più apprezzati di sempre è sicuramente il camino. Si tratta di un sistema architettonico che presenta uno spazio per il focolare ed una canna fumaria per lo smaltimento dei fumi di scarto generati dalla combustione della legna da ardere. Il motivo che ha reso il camino uno dei sistemi di riscaldamento più apprezzati riguarda principalmente il suo valore estetico: la presenza di un camino all'interno di una casa rende l'intera abitazione molto più elegante.

Inoltre il camino è un sistema di calore molto efficiente, in grado di riscaldare spazi molto ampi, anche per diverse ore. Tuttavia il camino tradizionale presenta molti problemi, che riguardano principalmente il costo della sua manutenzione e l'inquinamento prodotto dalla combustione della legna. Per poter risolvere questi problemi sono stati ideati molti modelli diversi di camino, tra cui quello a bioetanolo. Data la grande rivoluzione che i camini a bioetanolo sono riusciti a effettuare in questo particolare tipo di mercato, in Italia sono nate diverse organizzazioni che si occupano della costruzione di camini di questo tipo, come MaisonFire. Questa particolare azienda è infatti uno dei maggiori produttori di camini a bioetanolo.

Come funziona un camino a bioetanolo

La principale differenza tra un camino tradizionale ed uno a bioetanolo riguarda il combustibile utilizzato per la produzione del calore. Un camino tradizionale, infatti, sfrutta la legna da ardere per generare una fiamma e produrre calore. Un camino a bioetanolo funziona praticamente allo stesso modo, ma con l'unica differenza che la legna da ardere viene sostituita dal bioetanolo, cioè un combustibile composto da soli elementi biologici. Di conseguenza il processo di combustione del bioetanolo non produce scarti tossici, ma si limita a consumare il bioetanolo facendolo reagire con l'ossigeno. Per questo motivo l'unica accortezza da prendere prima di utilizzare il camino è aprire le finestre per introdurre ossigeno nell'abitazione. La differenza tra i combustibili utilizzati può sembrare un fattore secondario, ma grazie ad esso l'intero funzionamento del camino cambia drasticamente.

I benefici dell'utilizzo di un camino a bioetanolo

L'utilizzo di questo combustibile per il funzionamento del camino permette di godere di moltissimi benefici, che riguardano principalmente due aspetti: il costo del camino e la sua praticità. In primo luogo bisogna sottolineare che un camino a bioetanolo risulta molto più economico della sua controparte tradizionale per quanto riguarda la manutenzione, la sua costruzione e l'alimentazione. Infatti, siccome il cammino in questione non produce fumi di scarto, non necessita di una canna fumaria.

Di conseguenza vengono tagliati tutti i costi che riguardano la costruzione di questo spazio architettonico. Per quanto riguarda il combustibile utilizzato per il suo funzionamento, il bioetanolo è un composto particolarmente economico, specialmente se paragonato alla legna da ardere, il cui costo è noto per essere molto alto (specialmente nelle aree maggiormente abitate, dove è difficile reperire la legna). Per quanto riguarda la praticità del camino, quello a bioetanolo è più conveniente per decine di motivi diversi. In primo luogo bisogna considerare che il camino può essere posizionato in qualsiasi spazio della casa, siccome la combustione del bioetanolo non produce né cenere, né fumo.

Proprio grazie alla libertà di non dover smaltire questi elementi, le aziende che si occupano della costruzione dei camini a bioetanolo hanno ideato diversi modelli di camino di questo genere. I più famosi sono sicuramente il camino a bioetanolo incassato nelle pareti ed il cosiddetto camino da terra. Il primo è molto simile ad un camino tradizionale, ma non presenta la canna fumaria. Di conseguenza la forma del focolare dipende dalla pura creatività del cliente. Il camino da terra, invece, può essere installato come fosse un vero e proprio tavolino, sul quale è possibile utilizzare il bioetanolo per produrre la fiamma del camino. Si tratta di un'opzione dal design estremamente libero, molto utilizzata nelle case con un look moderno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi